BROCCOLO DI PASSATELLO IN GREEN

ALCALINIZZIAMOCI un po’….col VERDE! LA TRADIZIONE ROMAGNOLA RIVISITATA IN CHIAVE SALUTISTA!

Che dire… sono una romagnola doc… ed il passatello come il sangiovese ce li ho nel sangue! Il mio bisnonno faceva il vino e la mia nonna è sempre stata un’ottima cuoca, un’azdora romagnola con la a maiuscola. Amavo i suoi passatelli che ho sempre mangiato in brodo ma vi garantisco che asciutti e rivistati in chiave salutista sono deliziosi !

Ingredienti per 4 persone:
100 gr. pane integrale bio
100 gr. parmigiano reggiano (stagionatura 24/36 mesi)
2 uova
un pizzico di sale
un pizzico di pepe
50 ml di tè verde al limone
1/2 limone spremuto sale, pepe q.b. , noce moscata

Per il condimento:
2 broccoli medi
olive taggiasche
una decina di noci

Preparazione: unite il pane al parmigiano  alle uova, sale, pepe, tè verde al limone, il succo di 1/2 limone spremuto, sale, pepe e noce moscata, formate una palla che poi lasciate riposare mezz’ora a temperatura ambiente. Nel frattempo frullate i broccoli cotti al vapore (tenendone da parte qualche ciuffo) poi unite le olive, l’olio evo e le noci. Lasciate da parte qualche noce per la decorazione. Sapete le Infinite qualità dei broccoli?  I broccoli, che appartengono alla famiglia delle crocifere, sono ortaggi ricchi di sali minerali  (come Fe, Ca, mg) vitamina  C, vit. B1, B2,  fibra alimentare. Infatti per l’enorme ricchezza di fibre vegetali sono indicati nei casi di stipsi cronica. Vitamina C: conosciuta anche  come acido ascorbico, la vitamina C’è un potentissimo antiossidante molto comune nella frutta e nella verdura. Rappresenta un co-fattore essenziale nella sintesi di proteine e ormoni, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, alla normale funzione del sistema immunitario (anche durante e dopo l’esercizio fisico intenso), alla formazione di collagene, al metabolismo energetico, alla funzione del sistema nervoso, alla riduzione dell’affaticamento e all’aumento della biodisponibilità del ferro alimentare; Inoltre contengono sulforafano, una sostanza che non solo si è visto da studi scientifici prevenire la crescita di cellule cancerogene ma impedisce anche il processo di divisione cellulare con conseguente apoptosi (morte cellulare). Il sulforafano, insieme agli isotiocianati, esplica azione protettiva soprattutto contro i tumori intestinali, polmonari e del seno. Hanno anche un potere antianemico, emolliente, diuretico, cicatrizzante, depurativo, vermifugo. Sono indicati nei casi di stipsi cronica per l’enorme ricchezza di fibre vegetali.

Lascia un commento